UNA BUONA PROGETTAZIONE E' GIA' META' DELL'OPERA


Con una progettazione attenta si possono evitare "orrori", case non sostenibili sia economicamente sia in termini di inquinamento. Il patrimonio edilizio esistente ha bisogno di essere riqualificato con interventi mirati a diminuirne il consumo e a migliorare il confort, le nuove case DEVONO essere energeticamente autonome. 

La qualità della progettazione in ogni dettaglio porta a non dover risolvere in cantiere problematiche complesse che portano quasi sempre ad errori grossolani. 
Il risparmio energetico è il metro di misura per valutare e capire se un progetto è fatto bene, per ottenere un edificio confortevole, con spese di gestione minime e di facile manutenzione, con ambienti salubri e sani. 

Il progetto deve prevedere tutti i dettagli necessari per risolvere i punti critici dell'edificio che possono essere: 


- Fondazione - Muro
- Muro - tetto
- Balcone
- Serramento

A seconda della tipologia costruttiva scelta vanno specificati tutti i materiali da utilizzare e come posarli in cantiere.


EDIFICI ESISTENTI


Per gli edifici esistenti si parte facendo un'analisi energetica dello stato di fatto per fare emergere i lavori più urgenti da eseguire. I risultati vengono elaborati e presentati in un protocollo analitico in cui sono riportate le proposte di risanamento e di ammodernamento dell'edificio con l'analisi dei costi previsti e l'atteso guadagno in termini di risparmio energetico.


FACCIAMO UN ESEMPIO


Prendiamo come tipologia una villetta di 100 mq con un consumo di 150 Kwh/mq anno vuole dire che in un anno consuma 15000 kwh tradotti in mc di gas sono 1500  e in euro circa 1500 euro. 
Con interventi mirati al miglioramento energetico si può portare l'edificio a consumare moooolto di meno:


esempio intervento:


- Cobentazione pareti perimetrali
- Coibentazione del solaio verso il sottotetto
- Sostituzione dei serramenti
- Miglioramento del rendimento dell'impiano o sostituzione


La villetta di 100 mq dopo gli interventi consuma  30 Kwh/mq anno che vuole dire che in un anno consuma 3000 Kwh tradotti in mc di gas sono 300 e in euro circa 300 euro all'anno con un risparmio di ben 1200 euro all'anno.


Senza parlare dei costi degli interventi che andrebbero analizzati caso per caso, e' lampante come i benefici economici annui sono decisamente alti (1200 euro alll'anno risparmiati). 


Inoltre è importante sottolineare come l'immobile, dopo l'intervento, garantisca un confort abitativo migliore. 


Dal punto di vista economico avremo un aumento considerevole del valore dell'immobile che può essere stimato in 300 euro/mq.



 
2010 © Architetti Barbero Associati - P.Iva 03170260040 - Note Legali - Privacy - info@barberoarchitetti.it - credits
 
it - en